panico

Alla Asl, dov’ero per fare una gentilezza è scattato il momento di panico. Mi chiama l’ing: che facciamo , ti aspettiamo o cominciamo senza di te?!E’ sempre così carino…e io l’avevo dimenticato che oggi dovevo andare lì a seguire una lezione che mi sarebbe servita tantissimo prima di partire. L’avevo dimenticato. Per cosa? Perchè sono una testa di minchia. Anzi, mi sa che nemmeno ce l’ho oggi una testa. Non so. Ora dovrò chiedere scusa un milione di volte alla tizia che non so da dove è venuta e mi ha portato pure i libri. Che roba allucinante. Uff. Non ho concluso niente, se non un momento di isterismo e pura follia. E sto pure scrivendo un post del cavolo, di cui non si capisce nulla – o meglio, si capisce ancor meno di quel poco che si capisce in genere, che nulla ha a che vedere con il piacere di scrivere. E’ solo frenesia. Ma non quella di hakuna matata. Questa è la frenesia negativa. Che palle.

Vado.

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;panico

  1. Lù…W il trading autogeno! 🙂 calmati,respira,sorridi…vai per fare un favore ad un familiare e ti dimentichi tutto il resto…come diceva Pirandello la vita non ha bosogno di essere verosimile,per quanto a volte sia assurda 🙂

  2. @ Ale: ma quale sonnellino pomeridiano! Ho cercato di rimediare ai danni della mattinata…
    @Sign: che vita assurda…ma detto da te…Tu sei una delle persone più assurde che conosca (per quel poco che ti conosco)…ed è un complimento, ovviamente…E con SO come stai messo?!?!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...