La mano sulla fronte

Il cielo é azzurro e le strade sono piene di gente. Fa piacere passeggiare e respirare quest’aria. Ti ritrovi con le nuove persone conosciute da pochi giorni e puoi parlare un po’ d’italiano. Il Centre Pompidou dall’interno é bellissimo, le opere che ci sono, inutile dirlo. Il panorama di una Parigi al tramonto splendido. Ripensi ai pensieri di ieri sera, all’una di notte sola per le stesse strade quasi deserte. Mentre la Senna fa il suo corso e le vite di ciascuno pure. Divergendo, incrociandosi talvolta. Per lasciarti cosi’, in silenzio. Non hai voglia di tornare a casa. Prepararti qualcosa da mangiare, coccolarti o trascurarti. Nello specchio stasera c’è qualcosa che non va. E quel che senti non ti piace. Scrivi una mail ad un amico lontano, che riesce sempre ad esserci quando hai bisogno di scrivergli. E forse cosi’. Nel fluire di tutto, passerà la nostalgia. Dolore per qualcosa che non torna più.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...