La canzone della forchetta

Negli ultimi sprazzi di pomeriggio ho abbandonato la Biblioteca un pò sanguinante. Ho resistito al caldo della metro e appena riemersa mi sono fiondata nella farmacia all’angolo per chiedere, senza saperne il nome, il cotone emostatico. Poi ho chiamato mamma, in cerca di coccole e forse ho fatto male a dirle che sanguinavo un pochetto…magari non ha nemmeno dormito. E manco io ho dormito. Persa un pò tra due film che ho guardato e  l’aria fresca che entrava dalla finestra aperta. Ho chiamato un amico, interrompendo le sue funzioni biologiche, per sapere come stava, che faceva, se era pronto. Oggi si laurea. E io non sono lì E ora sono qui e mi chiedo se avrebbe voluto che ci fossi o non gliene frega niente. La realtà è che se gli chiedessi questa cosa, mi risponderebbe che sono la solita pesante. con lui non posso mai fare un discorso serio. Voglio dire, un discorso serio a modo mio. Lui mi interrompe e sdrammatizza e mi rimprovera e non si schiera mai con nessuno e poi è lì. E mi parla, su una panchina, ubriachi, sinceri. E continua a fulminarmi con i suoi occhi. L’ho conosciuto mentre studiavo Tecnica delle Costruzioni, lui veniva a trovare il mio amico, che era suo amico, e io ero lì, intimidita un pochetto. Poi. Poi è passato del tempo, sono cambiati gli equilibri, sono cambiati i gruppi. La sera non esco più con lui, gli porto un regalo per Natale. Un apollo una domenica mattina. E all’improvviso una ragazza mi chiede i soldi per il suo regalo di laurea, e io mi accorgo che sono fuori, e sono gelosa da morire, perchè quello era il mio posto. Gli voglio bene.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...