ah, l'amour…

L’allergia all’amore mi è tornata tutta all’improvviso, mentre mi sistemavo nell’agognata posizione che ero riuscita a conquistare sull’aereo e accanto a me venivano a sedersi due esemplari di persone in amore della peggior razza.

Non è che sia così…selettiva, diciamo. Ma in certi casi si. E allora, continuare a chiamarsi amore aggratis, quando all’anagrafe c’hai un nome ben preciso, e nel corso degli anni (che ti porti pure male, cacchio, ma guarda che pancia che c’hai) hai sicuramente accumulato soprannomi e nomiglioli vari no, questo non lo sopporto. Proprio a pelle, mi fa allergia, l’ho detto. Va bene, andate a passare un weekend a Parigi in un albergo super lusso, ed è la città più romantica e siete in pre-luna di miele e vabè, tutto questo ci può stare ma vi prego non resisto. Se poi cominciate a sgranocchiare e fare molliche ovunque, a guardare in modo strano sul mio libro (per capire che razza sono, si), a sfogliare giornali di architettura e discutere sui mq di piastrelle (che bisogna fare il conto, si ma a occhio e croce) a sbaciucchiarvi come due adolescenti, ma dico, io che devo fa? Poi so’ cattiva e cinica, e ma si!

Che poi, ho maturato quest’idea, che qui non c’entra niente, e non me ne voglia chi si sentirà tirato in ballo e non lo è, davvero (questioni personali, nrd) : ma cacchio ma come si fa a tenere quelle unghie così, con la french manicure, tutte senza una pellicina fuoriposto? Dev’essere che ad un certo punto, cambiano le priorità, si diventa grandi, e si prendono sul serio certe cose. Bah. Lungi da me (che quando mi vedrete con la french manicure, chiamate uno psichiatra, sarò alla frutta).

Infine, ma cacchio, sei così ricco che le paghi il weekend a Parigi e tutte quelle lampade che s’è fatta (o magari le hai pagato tutte le vacanze???!!!). Bah. Che poi, voglio dire, abbronzatura e french manicure a parte, lei è pure bella, che ci sta a fare con te? :p


Meno male che qua non sono l’unica bianchiccia, va, che in Italia mi sentivo una pecora nera.


Cantiamoci ‘na canzone a tema (e in lingua, che fa contest). 

L’amour, hum hum, pas pour moi,/Tous ces "toujours",/C’est pas net, ça joue des tours,

Ca s’approche sans se montrer, /Comme un traître de velours,/Ca me blesse ou me lasse selon les jours /L’amour, hum hum, ça ne vaut rien,/Ça m’inquiète de tout, /Et ça se déguise en doux, /Quand ça gronde, quand ça me mord,/Alors oui, c’est pire que tout,/Car j’en veux, hum hum, plus encore. […]

L’amour, hum hum, j’en veux pas /J’préfère de temps de temps/Je préfère le goût du vent

Le goût étrange et doux de la peau de mes amants, /Mais l’amour, hum hum, pas vraiment!


Annunci

2 Pensieri su &Idquo;ah, l'amour…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...