amour fou

Ogni volta che attraverso il corridoio verso la quatorze, a Chatelet, mi sento pervadere da un amore fou. Lì c’è tutta Parigi. Si, perché la quatorze, l’ultima linea della metro, quella con le protezioni anti-suicidio e senza conducente, è la linea più democratica, dove le classi sociali si mischiano ed in quel corridoio riesci a distinguerle, eppure a vederle procedere insieme, passo veloce, sguardo distratto, le correnti d’aria che scompigliano i capelli e le affiches degli ultimi film sui muri.


[…]
Avrò cura delle piccole malinconie delle timidezze che fanno sorridere/Per far caso ancora ai piccoli miracoli che ormai nessuno vede /Non bisognerà guardare poi così lontano/Tu dimmi che li vedi come li vedo io[…]

Annunci

5 Pensieri su &Idquo;amour fou

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...