vigilia di natale

C’è stato di bello preparare i dolci, e poi lavare le mani fin quando l’acqua non ha portato via tutta la pasta che si è appiccicata sulle unghie. C’è stato di bello sentire il profumo per le strade di città, al mattino, in un attimo di pioggia leggera e con un pacchetto in mano, per un’amica. C’è stato di bello aprire le scatole polverose, e riscoprire vecchi tesori conservati con cura.  C’è stato di bello salire in camera ed impacchettare tutti i regali, e scegliere la carta ed abbinare il nastro e prediligere quello di raso, così morbido, così prezioso. C’è stato di bello improvvisarsi Babbo Natale e scrivere una letterina al più piccolo della famiglia. C’è stato di bello apparecchiare la tavola, e non aver voglia di andar via. C’è stato di bello ricordare di quando credevo a Babbo Natale e mi alzavo di nascosto la notte e sbirciavo nei pacchetti, e trovavo la famiglia Cuore di Barbie, e vedevo lo zio preferito tornare a casa tardi. C’è stato di bello preparare la tavola, scegliere i bicchieri, piegare i tovaglioli. C’è stato di bello scaldarmi al camino, e avere voglia di apparecchiare la tavola della colazione di Natale. C’è stato di bello aspettare che i bambini dormissero, e scendere a mettere i pacchi sotto il mio albero con le arance e le macine e le lucine ancora accese.
C’è di bello lasciar consumare una candela qua accanto a me, e c’è di malinconico un desiderio profondo di un calore che questa fiamma non riesce ancora a darmi.

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;vigilia di natale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...