fiori arancioni

Ci sono giorni in cui sono più forti le mancanze. E’ quel supermercato, forse, quello lì che così ben rappresenta l’identità della città, e che si, avrei dovuto mostrarlo agli stranieri passati di qua per far capire che gente siamo. E’ quel negozietto in centro che, pare, chiude i battenti, e  dietro la saracinesca lascia l’amore per le cose belle e la cura per le confezioni regalo e la voglia, ogni volta che ci entro più forte, di uno spazio mio. Ci sono giorni in cui mi interrogo sulle mancanze che sento e mi domando se non sia poi forse più bisognosa di quel che immagino, di quel che voglio, di idee normali e vita normale, ed in quei giorni quelle mancanze hanno il sapore della nostalgia. In quei giorni non ho paura di chiamare i sogni con il loro nome, guardarli dritto in faccia ed ammettere che si, sono i miei sogni.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...