Sentirsi a casa

Viaggiare in auto non mi piace, sono solita dire. Eppure attraversare l’Italia per andare da casa a casa è comunque un momento unico. In genere malinconico, in entrambe le direzioni, comunque utile ad ordinare i pensieri e le emozioni che comporta il sentirsi a casa in due case che distano tra loro circa mille chilometri.

Quest’anno poi è stato un pò particolare. Il 2016 è stato intenso, ricco di novità, un mio anno, importante, e vederlo finire mi ha fatto sentire soddisfatta, ma al tempo stesso anche tesa verso il futuro e verso tutto quello che può ancora e sempre succedere. Nelle lunghe giornate di vacanza passate al mio posto accanto al camino ho avvertito forte l’urgenza di fare programmi a più scale ed ordini di grandezza.
Mentre sorridevo felice al mio bambino che mi scattava la foto più bella di sempre, nell’ultima notte dell’anno, percepivo però anche un certo magone.
15895593_10154082912852201_1241520110293359006_oForse è vero, come dice qualcuno, che i figli assolvono a tutti i loro compiti per il solo fatto di esistere, eppure in questa parentesi invernale, con la neve che cadeva copiosa, percepivo più forte di mai il mio senso di inadeguatezza al ruolo di figlia e avvertivo forte il senso di colpa per le scelte personali che non rinnego e che certamente mi rendono serena. Ma a quale prezzo? Ecco, questa è la malinconia che sta accompagnando questo viaggio di una fredda giornata d’inverno.
Se è vero che ognuno è padrone del suo destino, come pure sono convinta che sia, è vero anche che non voglio che le mie scelte danneggino le persone che amo ed ora che da mamma capisco alcune gioie che prima mi sembravano incomprensibili, se ci sono dei buoni propositi da mettere sul piatto i miei sono questi. Voglio usare la mia presenza ed esercitare la mia pazienza ed alimentare la mia capacità di comprensione e di ascolto e di parola per rendere meno amaro il sapore della vita. Che a me, comunque, sembra proprio bella comunque E da qualcuno lo avrò pure imparato.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...